Informazioni personali

La mia foto
ANZANO DEL PARCO, COMO
Non sono medico non sono un nutrizionista: sono un appassionato di nutrizione alimentare e sana alimentazione.

26 giugno 2016

Alimentazione nell'antichità

Alimentazione nell'antichità.
Alimentazione nell'antichità

Oggi  ti parlo di alimentazione nell'antichità e come abbia influito alla corte di uno dei più potenti  Re se non il Re più famoso e  conosciuto in quel periodo dell'impero Babilonese, Nabucodonosor. 

Questo racconto e prova  documentata parla di 4 giovani Ebrei messi alle strette su cosa  dovevano mangiare alla tavola del sovrano , ma questi si rifiutarono, più correttamente si autoimposero di non contaminarsi con  cibi prelibati del re anche  a scapito delle proprie vite, in questo caso erano dei giovani che avevano accesso alla corte del Re Nabucodonosor.

Questo  racconto e scritto su un libro dei profeti dell'antichità ho deciso di fare un salto di circa 2600 anni  e trasferirmi in quel che un tempo era la capitale mondiale di tutta la terra conosciuta in quel periodo.
Siamo nel regno di Babilonia una città una delle sette meraviglie del mondo antico ed era famosa per i suoi giardini pensili.

Ricorreva l'anno 587 a. C.,  Gerusalemme e  il tempio furono  distrutti dal re  Nabucodonosor, nel corso della guerra condotta contro l’Egitto per la conquista della Siria, e con la distruzione di questa città portò con se il bottino di guerra tutto l'oro e le pietre preziose  e dei prigionieri, tra di questi dei giovani principi  e signori della casa reale di Israele.

Ora  questi giovani furono messi assieme a dei loro coetanei Babilonesi per essere istruiti alla corte secondo le loro regole.

Vennero dunque l'ora di dover pranzare e gli vennero messo a disposizione cibi prelibati con carni e selvaggina di ogni tipo, vino a volontà un pranzo come ci si aspetta in una casa reale, ma in cuor suo Daniele   decise con i suoi amici di non contaminarsi con cibi che non erano cucinati secondo tradizione israelita.
Questa decisione fece imbestialire  il funzionario di corte perchè questo affronto poteva significare mettere a rischio la sua vita.

Il guardiano gli disse perchè dovreste intristire il cuore del rè e poi morire?
Ovvia mio signore facciamo un patto e mettici alla prova per 10 giorni, noi ed i vostri giovani e alla fine dei 10 giorni compariremo alla corte del re e chi dei due gruppi comparirà più in carne ed ottima forma fisica il Re stesso giudicherà e deciderà se tenerci in vita o morire.
Ok disse se solo per 10 giorni lo faremo alla fine decideremo.


Trascorsi i dieci giorni, Daniele e i suoi tre amici appaiono più in forma di tutti gli altri  studenti che si cibavano dei cibi prelibati, fu così che alla prova davanti a Nabucodonosor tutti gli altri  giovani si dovettero  adattare ad una alimentazione vegetale.


Quali siano stati con precisione i cibi non si sa, di certo cibi come lenticchie, cereali selvatici come granaglie, e derivati di proteine del latte ovino e caprino frutta e vegetali conosciuti a quel tempo  erano per la loro protezione e per garantirsi di non essere contaminati da preparazioni non consone alle loro credo ella loro legge.

Alimentazione nell'antichità

Ora torniamo ai nostri giorni e precisamente nel secolo scorso alla fine della seconda guerra mondiale, lo sviluppo dell'industria in generale  creò nuovi posti di lavoro, il poco tempo per cucinare e gli alti ritmi dello sviluppo fece si che l'industri agroalimentare si espandesse  velocemente tanto che  la tendenza ad acquistare cibi già pronti,raffinati ed elaborati, oggi è diventata non solo una moda ma una necessità, per alcuni.


Le conseguenze dopo 60 anni sono ben evidenti sono sotto gli occhi di tutti.
La morale di questa storia è non tutto quello che è buono e piacevole al palato può andar bene per il corpo.un conto è alimentarsi un conto è nutrirsi, a volte ci vuole determinazione e un pò di etica, o meglio ancora modificare l'approccio  mentale  con il cibo sopratutto con il cibo preconfezionato, prima di acquistarlo leggi gli ingredienti e poi valuta se ne vale la pena mangiarlo.

Ciao un saluto da Enrico e al prossimo post..



Novità: Quale è il tu livello di benessere?

 Scoprilo cliccando qui.



PS. Il racconto di Daniele è stato tratto dal suo libro  dell' A.T.






Nessun commento:

Posta un commento

Interrompere il ciclo delle diete yo-yo

Interrompere il ciclo   delle diete yo-yo COME VIVER A LUNGO Questa settimana ti cito un articolo  di una rivista  (Aspire,ch...