Informazioni personali

La mia foto
ANZANO DEL PARCO, COMO
Non sono medico non sono un nutrizionista: sono un appassionato di nutrizione alimentare e sana alimentazione.

5 aprile 2015

Acqua e Colesterolo

Ciao oggi tratto un argomento che sempre di più viene menzionato,colesterolo....Questa parola è sulla bocca di molte persone e sempre di più, media e persone
addette  hai lavori ne parlano,anch'io lo avevo trattato un pò di tempo fa
,ma oggi te lo farò conoscere da un nuovo punto di vista.
Ma come si forma il colesterolo?
La risposta è molto semplice un pò lo produce il nostro corpo e poi potrebbe trovarsi nelle moderne abitudini alimentari: al giorno d’oggi abbiamo a disposizione le carni lavorate, burro elaborato, pomodori industriali, ognuno dei quali contiene una qualche forma di conservanti e traccia di pesticidi. Senza essere troppo ingenui, si deve ammettere che questi cibi che noi elaboriamo… “elaborano” a loro volta l’essere umano. Tutti gli studi indicano che la radice del problema del colesterolo è lo stile di vita moderno, che fa ammalare il nostro organismo a causa degli acidi:  zuccheri, carboidrati, grassi in eccesso ed acido urico (tutti molto comuni nelle diete moderne) continuano a circolare attraverso il nostro sangue indebolendo l'apparato cardiocircolatorio.

Il colesterolo detto in parole molto semplici non è altro che sangue molto spesso causato come visto da cattiva alimentazione e poco movimento,
ma il sangue troppo spesso  a sua volta  non può rilasciare l'acqua sufficiente per attraversare la membrana della cellula e garantire la corretta funzione,ecco perchè bere minimo 8 bicchieri di acqua(1 bicc=240 cl)!caro amico/a ,immagina di essere seduto a tavola e stai mangiando normalmente senza aver  bevuto acqua prima  del pasto, come accade generalmente.

Ecco cosa accade all'interno del tuo apparato digerente o come si svolge il processo di digestione?

Il tuo il stomaco e l'intestino saranno costretti ad attingere del  liquido dalle cellule del tuo corpo fino alle estremità dei tuoi vasi sanguigni ,per versarlo nel cibo che hai appena ingerito, per trasformarlo  scomporlo nel processo digestivo, che avviene  in due fasi ;la prima  fase nello stomaco e  la seconda nell'intestino,  per  poi transitare gli ingredienti estratti e trasportarli attraverso il sangue  nel fegato che gli elabora,richiedendo quindi a sua volta  acqua . 

Ma come si forma il colesterolo?

DA li  poi il sangue viene  indirizzato  al cuore che li  invierà nei polmoni per ossigenarlo ed espellere dei gas disciolti nel sangue rimettendoli poi ossigenati nella cavità sinistra del cuore che li rimetterà in circolo a disposizione di ogni singola cellula.
Ma questo sangue  se è spesso ed altamente concentrato, nel rientrare dal ventricolo  sinistro di questo organo"il cuore"  sforzerà sul ventricolo stesso e  poi sulle arterie ,le carotidi che lo trasportano al  cervello.


Quindi se berrai acqua a sufficienza potrai aiutare le tue cellule a scomporre quei grassi e trasportarli all'esterno (con l'aiuto delle fibre)contribuendo anche ad una riduzione del colesterolo, ricordandoti sempre che uno stile di vita sano con attività fisica  aiutano a bruciare i grassi tenendo il metabolismo veloce.
Puoi trovare ottime informazioni riguardo a questo argomento sul libro "Il tuo corpo implora acqua"
Il prossimo articolo parlerà di un argomento legato sempre all'acqua e al tuo benessere.

Ma come si forma il colesterolo?

Ps.   Ricordandoti che non viviamo più in un mondo perfetto e per quanto tu curi l'alimentazione che  lo voglia o  no sei soggetto alle varie forme di inquinamento, atmosferico acustico,elettromagnetico,stress  alimentazione elaborata e quant'altro,con una super produzione di radicali liberi che vanno ad intaccare le nostre cellule.
Ecco perchè  tutti hanno bisogno di integrare con la nutrizione cellulare come  la  colazione equilibrata ricca di vitamine e proteine.​




Nessun commento:

Posta un commento

Interrompere il ciclo delle diete yo-yo

Interrompere il ciclo   delle diete yo-yo COME VIVER A LUNGO Questa settimana ti cito un articolo  di una rivista  (Aspire,ch...