9 gennaio 2017

Frutta, verdura.

Benvenuto nel mio blog.

Frutta, verdura colorata; come consumarne 5-7 porzioni al giorno.

Frutta, verdura colorata
Frutta e verdura 5-7 porzioni.

Buon giorno, oggi parleremo di frutta e verdura per le persone che vogliono migliorare il loro stile di vita, molti lo sanno altri non sono sicuri del quantitativo di vegetale che deve essere assunto per stare in forma e  di quant'è grande una porzione di frutta o di verdura.

Sempre di più in questi ultimi periodi i media, nutrizionisti,  OMS o organizzazione mondiale della sanità  mette in risalto, l'uso della frutta e verdura.
Parlare di frutta e verdura, e di queste benedette porzioni è fonte di discussioni, ma del peso o grammatura pochi lo percepiscono non sanno quanto sia la quantità giusta non solo ma come possono essere composte.


Mangiare ogni giorno 5 porzioni di frutta e verdura è alla base della piramide alimentare ed è uno dei consigli offerto maggiormente dai nutrizionisti per mantenere un buon stato di salute fisica. 
Con questo messaggio  alcuni o parte delle persone coinvolte  si sente libera di “abusare” sulla quantità e di mangiarla a qualsiasi ora della giornata.

In realtà, la chiave di questo metodo salutare sono le porzioni. 

La regola è semplice: consumare 5 volte al giorno  porzioni  di frutta colorata (100/150 g al pezzo) e verdura (200 g) ogni 3 ore circa, così da rendere stabile il valore di zucchero nel sangue (glicemia) durante la giornata e migliorare la sazietà. 
I frutti possono essere inseriti 3 volte al giorno sempre  all'inizio  di un pasto principale, come colazione, o lontano  come spuntino “spezza fame”; mentre le verdure non dovrebbero mai scendere sotto delle 2 volte al giorno, " certo 100g o 150g di insalata, o 250/300 g di  verdure come broccoli cavolfiori carote ,zucchine, è più di un contorno o piatto di pietanza,quando si parla di porzioni queste sono le indicazione dell'OMS. 
Parti con 5 porzioni questo è il minimo, e poi arriva con il tempo  anche a 7/8.

Per una buona digestione e un buon funzionamento dell'intestino, la regola ideale è iniziare il pasto con gli alimenti liquidi, acqua verdura , frutta e solidi.
L'acqua naturale 1/2 lt  mezzora prima dei pasti, verdura , frutta e  poi i solidi, se ti abituerai ad invertire i fattori ti sarà più facile raggiungere l'obiettivo delle porzioni.

PS.  Mai dopo un pasto per un principio di enzimi digestivi, per lo stomaco è molto più semplice trasformare digerire un frutto quindi trasformare del fruttosio o zucchero della frutta in glucosio unico zucchero compatibile per il corpo umano, che un carboidrato o una proteina altri procedimenti digestivi altri tempi.  

Se non riesci a raggiungere il tuo obiettivo ecco alcuni suggerimenti pratici.
.
Quali sono alcuni consigli per raggiungere il 'numero magico' di frutta e verdura ogni giorno?

  1. Aggiungi la frutta ai frullati per una bevanda gustosa e nutriente.
  2. A colazione, aggiungi frutta affettata ai cereali o fette di pomodoro o di avocado sul pane tostato.
  3. Frutta e verdura sono spuntini sani - consuma un frutto, una carota o del sedano come spuntino.
  4. Tieni  la fruttiera sempre piena di frutta in modo che ti sia più facile averne a disposizione.
  5. La cena è un buon modo per aumentare l'assunzione di verdure. E' facile aggiungerla  come contorno a carne o pesce.
  6. La varietà in cucina è necessaria per alleviare la noia. Prova qualcosa di nuovo ogni giorno:  arrosto, bollito, al vapore o ai ferri.
  7. Anche se fresco è meglio, frutta e verdura congelata o in scatola sono sempre da tenere in considerazione. Se si sceglie la frutta in scatola, preferire quella senza sciroppo di zucchero e  a basso contenuto di sale e zucchero .
  8. Un bicchiere di succo di frutta al 100% non zuccherato conta come una normale porzione.
  9. Se ne hai la possibilità, coltiva in proprio frutta e verdura!  Sembra avere un sapore migliore quando ci hai messo del duro lavoro!  
  10. Compra ciò che è di stagione - ha un sapore migliore ed è generalmente più economico.    

Image
Frutta, verdura.
Quindi fai scorta di frutta e verdura sane, gustose e nutrienti presso i mercati locali, i negozi di frutta e verdura o al supermercato.
Sempre più persone si stanno avvicinando o aprendo a qualcosa di alternativo per compensare le carenze alimentari, e osservando le scaffalature dei negozi di articoli casalinghi incontriamo molti e diversi elettrodomestici atti per la trasformazione di frutta e verdura atti a ricavare ottimi frullati, e non a caso chi si cimenta  con questi ottiene ottimi risultati.
Con questo semplice post spero di averti dato delle idee, per gestire al meglio il buon utilizzo di frutta e verdura.

Ciao un saluto da Enrico e alla prossima.
Email: vielenrico1@gmail.com 

Le informazioni contenute in questa e-mail sono di carattere generale e non intendono sostituire la consulenza fornita dal proprio medico o altro professionista sanitario. Nessuna affermazione è da intendersi come promotrice di un qualsiasi prodotto in particolare e tantomeno vuole essere una raccomandazione  su come trattare qualsiasi particolare malattia o condizione relativa alla salute. Contattare il medico o il professionista sanitario per eventuali problemi di salute.
.

-----------------------------------------------------------------------------------------------------


29 dicembre 2016

Perdere peso.

Ciao e benvenuto nel mio blog.
Perdere peso.

Siamo a fine anno e per la maggioranza delle persone questo periodo è deleterio, saltano gli schemi, ed il cervello nel suo subconscio ragiona semplicemente così; mangio tranquillamente , anzi esagero un pò, tanto a Gennaio mi metto in riga, mi metto a dieta,  quindi per questi giorni non mi vieterò nulla.

Se sei tra quelli che la pensano così? 
Sei in ottima compagnia non sei il solo a pensarla così, ma questo ragionamento  è deleterio, perchè nessun tipo di dieta funziona con questo ragionamento, perchè come scritto in un post precedente il nostro cervello funziona per abbondanza e per restrizione, i codici genetici accumulati nei migliaia di anni nel nostro DNA attraverso carestie e abbondanze fanno fare questi ragionamenti.
Certo che "puoi mangiare quello che vuoi  ma non quanto vuoi"  come un maialino che si abbuffa, il maialino è per l'ingrasso ed essere mangiato, noi non viviamo per il mangiare, ma mangiamo per vivere,siamo stati creati per vivere al meglio è la cosa cambia  di parecchio.

Comunque se a inizio anno hai sensi di colpa e sei tra quelli che vogliono ritornare in linea e smaltire quel peso in eccesso:

Queste sono  alcune cattive abitudini   che  ti possono rovinare la linea fisica.

Ecco alcune comuni abitudini da evitare.


  • Pensare di perdere peso senza attività fisica.


  • Per rimanerei n buona salute, per perdere peso e non riacquistarlo più, è necessario fare attività fisica  regolarmente.
L'esercizio fisico aiuta a raggiungere una forma del corpo migliore tonificando i muscoli, che aiutano il metabolismo ed aumentano il livello di energia e resistenza fisica.



  • Bere troppe calorie.
  • Evitate le bevande frizzanti "zuccherate" evitate qualsiasi succo di frutta , che sono ricchi di zuccheri aggiunti sotto svariate forme (Fruttosio, saccarosio destrosio, lattosio), meglio fare una centrifuga o mangiare frutta ricca di fibre.
  • Pensare che tutti i grassi facciano male.
  • Ci sono tantissimi grassi buoni, e gli  insaturi come omega 3 e omega 6 che si trovano nel pesce azzurro, nei semi oleosi, tutti questi sono grassi buoni per il benessere fisico,basta rimanere accorti sull'uso dei grassi saturi e i trans-saturi.
  • Pensare di dover cambiare alimentazione solo temporaneamente.
  • Questo è uno degli errori più comuni delle persone che si mettono a dieta.Pensare solo che si è raggiunto l'obiettivo arrivando al peso forma, non significa ritornare alle vecchie abitudini è deleterio.Rafforza la tua mente premiati e festeggia per il risultato raggiunto, poi rendi stabile e permanente il tuo nuovo stile di vita.
  • Non sapere esattamente quando smettere di mangiare.
  • Questo è più facile a dirsi che a farsi.

  • Tutti i nutrizionisti dicono di fare  5 piccoli pasti al giorno  equilibrati giorno, sarebbero l'ideale, ma a volte per svariati motivi questo non è possibile per esempio è così facile essere immersi nel proprio lavoro tanto che poi si mangia in piedi senza pensarci e intanto si ingeriscono calorie aggiuntive e ci si dimentica di fermarsi quando no si ha più fame.

  • Perdere la motivazione.
  • La motivazione è il fulcro, il perno centrale per tenere la  mente sull'obbiettivo, concentrati sul piano alimentare ed esercizio fisico.Questo ti può accadere nei momenti di pausa  o di effetto "plateaù" o effetto piattaforma, dove il tuo peso si inchioda e questo può accadere  perchè il corpo a bisogno di ricostruire.Qui chi ti circonda ti sarà di grande aiuto per sostenerti a raggiungere il tuo risultato.Lascia anche qualche foto e qualche foglio qua e la per la casa per ricordartelo.

Ricordati che è più facile ritornare sui vecchi passi ed infrangere le nuove regole, piuttosto che mantenerle.

Perdere peso.
Questo passaggio e molto importante per le persone che vogliono cambiare stile di vita, qui si vede chi ha successo e chi no.

La motivazione, la concentrazione, la perseveranza nel rimanere con la mente sugli obiettivi alla fine ripagherà del duro lavoro che hai fatto su te stesso per ottenere il risultato finale.

Niente vine per caso.

Ricordandoti che una colazione equilibrata è il più importante pasto per raggiungere il tuo obiettivo.


 Un caro saluto da Enrico.

Le informazioni contenute in questo blog sono di carattere generale e non intendono sostituire la consulenza fornita dal proprio medico o altro professionista sanitario. Nessuna affermazione è da intendersi come promotrice di un qualsiasi prodotto in particolare e tanto meno vuole essere una raccomandazione  su come trattare qualsiasi particolare malattia o condizione relativa alla salute. 
Contattare il medico o il professionista sanitario per eventuali problemi di salute.
Per info vielenrico1@gmail .com.






20 dicembre 2016

Agrumi e agrumi.

Benvenuto nel mio blog.


Agrumi semplicemente  agrumi. 


Quale è  la stagione ideale per far uso degli agrumi se non l'inverno  e l'inizio primavera?
Agrumi 
Questo particolare  è interessante  per vari aspetti, il primo fattore è che questo agrume ha bisogno di tanto sole e di un periodo lungo per maturare fino al completamento che avviene nei mesi inverali dicembre,gennaio febbraio, questo è il top per chi vuol assaporare il gusto pieno di arance e mandarini.
L'altro aspetto è che qualsiasi agrume è ricco di vitamina C  ma molti non di voi sa  che la  vitamina C è termolabile, si volatizza, si disperde.
Altro fattore importante  la maggior concentrazione di tale vitamina viene raggiunta negli ultimi 10 giorni di maturazione del frutto.

Agrumi e la sua famiglia.

Appartengono alla famiglia degli agrumi, le arance, i limoni, i mandarini, i cedri, pompelmi e mandaranci, poi meno conosciuti come il chinotto,  le limette, il bergamotto questo ultimo utilizzato per l'essenza e per il citrato di calcio.
Gli agrumi un tempo era un frutto per pochi e solo dal secondo dopo guerra sono stati valorizzati sempre più, e il loro consumo è aumentato moltissimo,per uso personale e per l'uso industriale con i suoi derivati, dalle spremute ai succhi e dalle bibite per "dissetare".

Si sa che gli agrumi sono un alimento prezioso per l'organismo, sono di fatto ricchi di vitamine, di zucchero e di acido citrico e pertanto in una alimentazione dove c'è abbondanza di consumo di agrumi apporterà all'organismo quegli elementi disintossicanti, così importanti e necessari al corpo umano  specialmente nei mesi invernali quando l'alimentazione è spesso troppo ricca di grassi.

Alcuni agrumi sono  molto conosciuti come le arance dal colore giallo scuro e arancione con buccia più o meno ruvida, alcune specie sono rosse e poi sono dati i nomi in base alla loro provenienza di coltivazione.

Il mandarancio lo dice la parola stessa è un incrocio tra il mandarino e l'arancia profumo intenso del mandarino e frutto acidulo dell'arancio, mandarino piccolo e rotondo, molto profumato, il limone tutti ne conoscono i suoi benefici colore giallognolo.
Il pompelmo un tempo solo giallo ora anche rosa, il suo aspetto è simile ad un grosso arancio,buccia liscia e sottile, all'interno spicchi sugosi dal gusto agro amarognolo, note sono le sue spremute per la prima colazione, ottima anche come bevanda.

Alcuni agrumi sono meno noti ma molto usati nel campo alimentare , per esempio il Lime  o limetta agrume simile mal limone viene coltivata in Sicilia e Calabria , poco sugosa,viene consumata sia cruda che in conserve sciroppi e candita.
Cedro agrume simile al limone, di taglia un pò più grossa, viene usato per spremute, e la buccia usata come canditi e per la pasticceria.
Chinotto viene conosciuto per il suo gusto amarognolo sotto forma di bevanda, il suo aspetto e di colore verde scuro e la sua coltivazione maggiore è la Liguria.

Il Bergamotto, altro agrume poco conosciuto è un pò più piccolo dell'arancio a forma sferica o leggermente a pera,la sua buccia liscia e sottile di un colore giallo, la sua polpa è verde giallastra sapore acidulo.
 Molto usata la sua buccia per ricavare delle essenze in profumeria.
Agrumi 

Per gli acquisti le donne o le massaie sono le più esperte e sanno bene che l'arancio piccolo e sodo è ricco di succo, ottimo per fare delle spremute, mentre altri con volumetria maggiore, sono meno sugosi, ma ottimi da mangiare a spicchi.

C'è un detto popolare  sugli agrumi che dice "le arance al mattino sono oro,a mezzogiorno argento, alla sera piombo".

Il detto conferma le buone abitudini, questo viene confermato da molti nutrizionisti, la frutta acida a digiuno per quelli che non hanno particolari intolleranze e disturbi digestivi, o un buon bicchiere di spremuta di arancio a colazione può esser sufficiente per dare energia al corpo nella prima parte della mattinata.
 A mezzogiorno subito dopo il pranzo invece la  frutta acida va evitata perchè  rende inattivi gli enzimi che permettono la digestione  delle proteine.
La frutta in generale comunque meglio mangiarla lontano dai pasti per una questione di enzimi che vanno a contrapporsi.
ALLA sera il metabolismo rallenta per preparare il corpo durante la notte alla rigenerazione cellulare, e un arancio alla sera diventerebbe un mattone bloccando o rallentando la digestione.


Perchè  generalmente  si mangiano gli agrumi?

Per  diversi motivi: per il loro gusto inconfondibile, ma sopratutto per la vitamina C.
Un aspetto importante che è stato sottolineato all'inizio del post è la termolabilità di questa vitamina, o la volatilità quindi quando si acquistano vanno mangiati in poco tempo.
Un altro aspetto da sottolineare è il colore degli agrumi, se è verdastro significa acerbo e poca vitamina C,  anche quando l'agrume è molliccio vuol dire che questo è in giro da parecchio tempo, lascialo dov'è.

Il vantaggio degli agrumi sta nella vitamina C e solo gli agrumi ben maturi la contengono quelli ben maturi gli esseri umani assieme alle scimmie sono gli unici che non la producono e devono assumerla dall'esterno.
L'importanza della vitamina C e quindi fondamentale per lo svolgimento di molte funzioni vitali per il benessere del corpo umano, di questo ho scritto qualche tempo fa un post molto interessante:

Leggi questo interessante articolo cliccando sul link qui sotto.
La grande bugia sulla vitamina C

Ciao un saluto da Enrico e al prossimo post...


P.S  Con questo post non si intende far utilizzare le nozioni contenute in questo articolo per scopi diagnostici o prescrittivi.
questo post è scritto per far conoscere un "nuovo"concetto semplice ed innovativo di benessere.
Per qualsiasi trattamento o diagnosi di malattia, rivolgetevi ad un medico competente.

Per info vielenrico1@gmail .com.


    12 dicembre 2016

    Obesità e Natale.

    Obesità e Natale.
    Benvenuto nel mio blog.

    Obesità e Natale.
    Obesità e Natale.

    Sembra che il natale non arrivi mai e sembra che le persone nell'arco dei dodici mesi muoiano di fame non vedono l'ora dei cibi prelibati se così si possono chiamare  cibi elaborati, molto gustosi, ma con parecchi grassi e zuccheri nascosti sotto varie forme.
    Questo tasto delicato "cibo ed obesità" è di attualità e non fa più notizia come un tempo  ed è per tutto l'anno, ma nel periodo di festività viene messo in evidenza per l'eccesso di cibo che generalmente viene assunto questa mania di cibo a dismisura e figlio di una ostentazione di benessere economico diffusasi negli anni sessanta, setta riempiendo le tavolate di tutto e di più.


    Possiamo  anche  dire che il periodo invernale e il periodo tra dicembre e gennaio sia fatale per mettere qualche kg ma questo non è che una piccola parte di quello che tu mangerai nel corso dei tuoi anni di vita.

    Partendo dal dopo guerra inizio anni 50 è 60 con il progredire economico e l'ostentazione del benessere anche la tradizione natalizia si è  evoluta sviluppatasi con la cultura alimentare che il tempo e la sofisticazione  dei cibi con la  chimica si è rilevata deleteria.

    E cosi con il passare del tempo si è modificata la cultura del cibo passando da una dieta mediterranea ad una dieta o alimentazione Americanizzata con l'introduzione dei fast food e dei cibi preconfezionati ricchi di elementi che "costano" poco ma valgono niente come grassi e zuccheri.
    Ed a partire dalla  metà degli anni 80 questo stile di vita errato  si è espanso diventando come una epidemia, trasformandosi nella piaga del sovrappeso e dell'obesità con tutte le sue conseguenze, tutto questo legato dal doppio effetto, poco movimento ed eccesso di cibo  spazzatura.

    Ora non diamo solo la colpa al Natale per il sovrappeso e l'obesità, è tutto 
    l'insieme che contribuisce all'aumento del peso corporeo.

    Se l'obesità  all'inizio era ristretto a livello mondiale solo per i paesi sviluppati o occidentali, ora questa piaga si è diffusa in tutto il mondo, uno dei fattori principali se non il principale in assoluto è la scarsa qualità del cibo ricco  e lo ripeto di grassi e zuccheri, alimenti che rendono gradevole  il cibo al palato ma con pochi nutrienti, se non appunto i carboidrati semplici e grassi di svariate origini.
    Calcolando   che tutto quello che viene ingerito passa attraverso l'intestino e assimilato dal corpo e bene stare attenti a quello che viene ingerito.

    Il Natale e le festività contribuiscono in minima parte ecco perchè:

    Vuoi sapere mediamente quante tonnellate di cibo passano attraverso il tubo digerente nel tuo corpo?

    Non te lo puoi nemmeno immaginare ci vorrebbe un  enorme magazzino di viveri solo per te.
    Questo è un dato che ti può far riflettere su cosa transita mediamente nell'intestino  nell'arco di una vita media di 70 anni:

    • 8 tonnellate di carne
    • 2 tonnellate di pesce
    • 10 tonnellate di pane
    • 4 tonnellate di patate
    • 5 tonnellate di frutta.3 tonnellate di legumi
    • 12.000 uova
    • 40.000 lt. di liquidi.
    Vale la pena di prestare un po' più di attenzione a quello con cui ci si alimenta?
    Quanto più beneficio ci sarebbe invertendo alcuni alimenti per ex: 10 tonnellate di frutta e 5 di pane, oppure 8 tonnellate di legumi  e 3 di carne  o sui tipo di liquidi che transitano nel corpo?

    Domanda per quale motivo una persona ingerisce più cibo di quello che gli necessita?

    Per svariati motivi, nei fine settimana e nei giorni festivi non si sa cosa fare e quindi si mangia sopratutto con un aggressività snaturata  propensa verso i dolci che tradotto vuol dire dipendenza sono "zuccheri" o verso il salato snack e quant'altro. 
    Tutto questo non basta aggiungetevi  poco esercizio fisico, agitazioni, stress quotidiano "e chi non è stressato?" cosi il fisico reagisce cercando spasmodicamente del cibo piluccando continuamente aggiungendo  un 25% in più e la frittata è fatta.

    E ancora, la noia dove c'è noia c'è obesità, gli inglesi la chiamano  "nibbling" piluccamento  qualcosa che ci tenga occupati durante la giornata, può essere solo qualche zuccherino sotto forma di caramelle, mentine , cicche. o spezza fame.


    Nei giorni festivi e nel periodo Natalizio tieniti occupato con qualche  cosa da fare  questo ti terrà la mente occupata e ti aiuterà a distoglierti dal cibo in eccesso.
    Ricordandoti che un sano e corretto stile di vita e una colazione equilibrata può contribuire alla riuscita degli sbalzi glicemici una delle cause principali sul controllo del cibo.

    Un caro saluto da Enrico e buone feste a tutti.



    P.S  Con questo post non si intende far utilizzare le nozioni contenute in questo articolo per scopi diagnostici o prescrittivi.
    questo post è scritto per far conoscere un "nuovo"concetto semplice ed innovativo di benessere.
    Per qualsiasi trattamento o diagnosi di malattia, rivolgetevi ad un medico competente.

    Per info vielenrico1@gmail .com.







      29 novembre 2016

      Verde e benessere.

      Benvenuto nel mio blog.

      Verde e benessere.

      Verde e benessere.
      Con l’arrivo dell'inverno e la stagione "fredda"; un tempo era così, questi due elementi arrivavano puntuali.  
      Prima il freddo e poi la neve con questa premessa il corpo  di conseguenza doveva
      fronteggiare temperatura rigide con sbalzi termici che arrivavano fino hai meno 10° e più.
      Quand'è così sicuramente è bene essere ben preparati visto che l'abbigliamento adatto alla  stagione, quindi la prima cosa è da effettuare è coprirsi  bene con maglioni di lana, guanti, giacche, sciarpe, per ripararsi dalle folate di vento freddo e mantenere il benessere .

      Con queste temperature generalmente le fasce più colpite sono spesso i bambini e gli  anziani perchè il loro sistema immunitario è più più fragile e può venire attaccato da virus  e batteri come quello del raffreddore e influenza.
      Nonostante il verde se ne va la natura diventa brulla la natura mette a disposizione il meglio per rafforzare le difese immunitarie con dei vegetali.

      Verde e benessere.

      Prima di addentrarmi nei benefici di certi alimenti è bene sapere :
      Quanto fa bene il verde. Fisicamente e mentalmente?
      Verde e benessere.
      E' scientificamente dimostrato che,il verde ha tutta una gamma di influenze benefiche sul nostro corpo e che queste vanno ben oltre il piacere di contemplare un bel paesaggio. Gli effetti psicologici, fisici e fisiologici del colore simbolo della natura sono molteplici.


      E' proprio nel periodo invernale che la natura non a caso provvede a fornirci i migliori vegetali  per proteggerci e affrontare la lunga stagione piante erbacee come le crucifere o crocifere così son chiamate, piante che crescono e maturano in questa stagione, in ambienti e zone fredde.


      Sulle  loro proprietà  ne ho parlato in un post precedente, CLICCA QUI ,"tale parola e stata coniata dalla disposizione dei loro fiori e dai loro petali quattro disposti a croce di qui il nome"

      Il verde e indispensabile per il corpo umano
      Per esempio:
      La clorofilla, responsabile del colore verde di frutta e verdura, ha una potente azione antiossidante, mentre i carotenoidi contenuti in questi alimenti aiuta l’organismo a difendersi e prevenire le patologie coronariche e molti tipi di tumore; inoltre, sono responsabili della vista e dello sviluppo delle cellule epiteliali. 
      Questi alimenti sono particolarmente ricchi di Magnesio, un minerale molto importante che favorisce il metabolismo dei carboidrati e delle proteine, stimola l’assorbimento del Calcio, del Fosforo, del Sodio e del Potassio, regola la pressione dei vasi sanguigni e la trasmissione dell’impulso nervoso.



      Ritornando all'inverno.

       Per l'inverno la natura provvede broccoli, verze, e tutta una serie di vegetazione a foglia verde come pure i kiwi sono molto ricchi di vitamina C: favoriscono quindi l’assorbimento del Ferro contenuto nella frutta e nella verdura, hanno proprietà antiossidanti ed aiutano a prevenire malattie cardiovascolari, neurologiche.
      Frutta e verdura verde contengono i fitonutrienti che caratterizzano i vegetali verdi e aiutano a ridurre lo stress e l'affaticamento, oltre a prevenire numerose forme tumorali, possono contribuire a prevenire certe disfunzioni cardiovascolari e recano benefici a ossa, denti e occhi.



      Verde e benessere.
      Queste verdure contengono vitamina A, C, E, K e la B5. Inoltre, contrastano l’insorgenza dei radicali liberi con un’azione anti-aging.

      Ecco un elenco di vegetali a foglia verde.

      A questa categoria appartengono insalate, zucchine, asparagi, piselli, rucola, basilico, mele verdi, avocado, broccoli, cavoli, bieta erbetta, carciofi, cavolo verza, cetrioli, cicoria, indivia, lattuga, rucola, spinaci, kiwi, olive, uva bianca, agretto, cima di rapa, indivia, prezzemolo.

      A volte per vari motivi come poco tempo per preparare il cibo, non piacciono le crocifere e non riusciamo ad assumere i vari vegetali  per  ovviare a tutto questo possiamo rimediare con un buon integratore multivitaminico che ci fornisce una copertura al sistema immunitario.

      Per ovviare a tutto questo puoi  iniziare  la tua giornata nel modo migliore, con una buona fonte di carboidrati complessi e un apporto vitaminico minerale completo.   

      La colazione  bilanciata  Herbalife contiene un eccellente equilibrio di proteine di alta qualità, carboidrati a base vegetale, vitamine e minerali".


      Ciao un saluto da Enrico e al prossimo post...


      P.S  Con questo post non si intende far utilizzare le nozioni contenute in questo articolo per scopi diagnostici o prescrittivi.
      questo post è scritto per far conoscere un "nuovo"concetto semplice ed innovativo di benessere.
      Per qualsiasi trattamento o diagnosi di malattia, rivolgetevi ad un medico competente.

      Per info vielenrico1@gmail .com.

      19 novembre 2016

      Alimentazione tradizionale o molecolare.

      Alimentazione tradizionale o molecolare.
      Dieta tradizionale o alimentazione molecolare?

      Sei rimasto  mentalmente al 1800 o sei mentalmente aggiornato all'era 4.0.
      Quello che la maggior parte delle persone fa è restare ancorati mentalmente  a quello che conoscono  bene così rimangono ancorati alla vecchia tradizione e legati al sistema farmacologico dando valore al sintomo e non alla causa.
      Per esempio qualsiasi valore sballato  viene risolto con un farmaco, hai il colesterolo prendi questa pillola, hai l'intestino pigro eccone un'altra, hai la pressione alta, hai il diabete, e l'elenco è infinito per ogni sintomo, c'è  una pillola miracolosa e un "rimedio".

      Così come per  il campo farmaceutico complesso  anche per il controllo del peso  e stato introdotto una regola questa semplice e matematica , tutto il sistema si è sviluppato su un concetto medico scientifico basato sulle calorie. Forse all'inizio altro cibo altra cultura altre conoscenze, ora  tutto è cambiato  ci si alimenta con un cibo molto elaborato, le locomotive o i treni non viaggiano più a vapore in quel periodo all'inizio dell'era industriale tutto era  basato su un concetto molto semplice; "i cavalli a vapore " sviluppati con il vapore incanalato per muovere le prime locomotive.
      Partendo dal  principio  e presupposto che il corpo umano bruciasse solo calorie e sviluppasse potenza  da questa teoria  si sono applicati i primi studi su quante calorie aveva bisogno il corpo quale cibo fosse più calorico e incominciarono a stillare delle tabelle con i valori delle kl.

      Da questo punto di vista tutto sembra normale, assumi più calorie di quello che bruci = accumuli, meno calorie e vai a prendere le riserve riducendo  il peso.
      Semplice si, facile non so, se non che tutto nel frattempo, tutto si è evoluto, così come per la meccanica non siamo rimasti all'era del vapore, anche la scienza dell'alimentazione non si è fermata  alle kl.

      Nell'era 4.0 diversi studi partiti qualche anno fa ed ora confermati dai risultati stanno evidenziando che il fattore calorico è solo una delle componenti per il controllo del peso.

      Hai mai sentito parlare di nutrizione cellulare o nutrizione molecolare?
      Forse si o forse no.

      Partendo dal concetto che noi siamo fatti di trilioni di cellule e che queste non si nutrono del cibo come noi lo assumiamo ma si nutrono di quello che rimane dopo una elaborata trasformazione avvenuta nel nostro apparato digerente,  di questo ne parlo specificatamente nel mio libro  
      Del cibo che noi ingeriamo quindi useremo le molecole e gli amminoacidi in caso di proteine.

      Quello che ora si sta scoprendo e affermato da parecchi studi è che il sangue di qualsiasi individuo indistintamente dal colore della sua pelle cambia in base a quello che si mangia.

      Faccio un esempio, il cibo  come detto è composto da molecole, se io mangio 400 kl  di carboidrati o se mangio 400 kl di proteine, il risultato sarà diverso, mangiando i carboidrati di sicuro si alzerà la curva glicemica, che a sua volta immetterà insulina nel sangue innescando un circolo vizioso, guardandoti attorno i risultati sono evidenti.
      Mangiando le proteine  animali avrà degli amminoacidi e acidi grassi nel sangue che se assunti in eccesso portano a dei valori sballati come citato all'inizio del post.
      Quindi al di la del piacere del gusto o sulle preferenze di assumere un alimento  piuttosto che un altro i miei valori del sangue cambiano a seconda di ciò che mangio.


      In questi ultimi anni un nuovo concetto e una nuova era sta sviluppandosi nel campo nutrizionale questa era la possiamo paragonare all'era Copernicana quando fu stravolto il sistema su cui si basava la credenza che la terra fosse il centro dell'universo.

      Solo le persone umili hanno una mente aperta e si aprono a nuove prospettive e gli studi di ultima generazione hanno messo al centro non più le calorie ma la nutrizione molecolare.

      Al giorno d'oggi si da molta importanza allo stile di vita e lo stile di vita e composto da varie sfaccettature una di queste è il cibo ma l'ideologia e forse rimasta ad un concetto passato di un popolo affamato uscito da una guerra dopo l'altra.

      QUI SOTTO CITO UNO STRALCIO DI UN MIO POST RECENTE 

      "Ok, una generazione se ne sta andando e non si è resa conto o pochi si sono accorti o hanno fatto finta di non sapere essendo nati poco prima o poco dopo la seconda guerra mondiale, avendo quindi sofferto la fame.
      Avendo vissuto in un tempo di prosperità, sviluppo e benessere economico si sono aggrappati al piacere della tavola non conoscendone le conseguenze, ma ora che le informazioni sono a portata di tutti questo non dovrebbe più accadere".

      Se devi controllare il tuo peso; le diete su vecchia concezione sono deleterie, ripeto sono deleterie.
      Alimentazione tradizionale o molecolare.
      Non puoi mettere in restrizione e carenze nutritive le tue cellule, è questione di tempo  il corpo si ribellerà e quello che hai perso lo riprenderai con gli interessi, non è forse così? 

      Educa la tua mente nutrila con letture inerenti ad un buono e sano stile di vita  , se a volte per vari motivi, poco tempo o cibo raffinato e quant'altro l'ideale sarebbe integrare con una buona colazione equilibrata.
      Questo concetto di alimentazione non è per tutti, solo le persone umili e aperte al nuovo si avvicinano.

      Un caro saluto da Enrico, al prossimo post.


      P.S  Con questo post non si intende far utilizzare le nozioni contenute in questo articolo per scopi diagnostici o prescrittivi.
      questo post è scritto per far conoscere un "nuovo"concetto semplice ed innovativo di benessere.
      Per qualsiasi trattamento o diagnosi di malattia, rivolgetevi ad un medico competente.


      Per info vielenrico1@gmail .com.













      9 novembre 2016

      Alimentazione e lievito di birra.

      Alimentazione e lievito di birra.

      Benvenuto nel mio blog.


      Alimentazione e lievito di birra.
      Oggi andremo a scoprire assieme quali sono i vantaggi dell'uso del lievito di birra nell'alimentazione, direi nutrizione perchè il lievito che stò descrivendo non è il classico lievito che ben tutti conoscono cioè quello che si usa per la panificazione e derivati.
      Inanzi tutto il lievito di birra è uno degli alimenti naturali conosciuti e più utilizzati fin dall'antichità per mantenere o ripristinare il benessere fisico.
      • ”Il Lievito alimentare è un lievito disattivato, spesso un ceppo di Saccharomyces cerevisiae, che viene venduto commercialmente come un prodotto alimentare", scrive Wikipedia. 
      Utilizzare lievito alimentare nella nostra cucina ha diversi vantaggi.
      Un grande vantaggio del lievito alimentare è la sua grande concentrazione di vitamina B12, una vitamina molto importante di cui gran parte della popolazione è carente, in particolare chi segue una dieta priva di alimenti di origine animale. La B12 nel lievito é inserita come additivo al termine della sua fabbricazione.

      Il lievito è un organismo vivente che forma colonie di singole cellule semplici classificate come funghi . 
      Cresce rapidamente finché le condizioni sono calde e umide, e mentre mangia cibo, emette anidride carbonica e alcol come sottoprodotti, questo processo è chiamato fermentazione.   

      Tali organismi traggono energia necessaria per le loro funzioni vitali,dalla parziale demolizione di sostanze organiche, che avviene grazie alla presenza nelle loro cellule, di una serie di enzimi e questa opera di demolizione da luogo di sostanze  utili o nocive.

      La maggior parte del lievito di birra viene recuperato dopo l’uso nei processi industriali di produzione della stessa. Cresce in fusti contenenti grano, malto e luppolo,orzo. 
      Come una pianta, il lievito si nutre di questo terreno o brodo di coltura, e mentre produce alcol assorbe fattori nutrizionali che saranno poi utili all'organismo.
      Rispetto agli altri funghi unicellulari il Saccharomyces Cerevisiae  o lievito che viene prodotto a uso alimentare da un punto di vista nutrizionale risulta interessante.
      Allo stato fresco il lievito di birra è conosciuto per la colorazione giallastra,

      Qualcuno potrà domandarsi se questo lievito è adatto alla panificazione e derivati la risposta è no perchè come scritto sopra viene disattivato con un processo di lavorazione leggermente diversa dal lievito di birra classico, è un lievito disattivato e quindi non affine alla fermentazione. 

      Si ottiene dalla lavorazione del lievito di birra “basso”, ossia prodotto a una temperatura fra gli 0 e i 5°C; il lievito di birra che si utilizza durante la panificazione, invece, quello in panetti, è tratto dal lievito “alto”, ossia prodotto fra i 15 e i 20°C.

      Questo prodotto  essendo privo di zucchero e glutine va bene per i diabetici e gli intolleranti al glutine.

      Il lievito di birra in scaglie non ha grosse controindicazioni se non per tutte quelle persone che sono intolleranti, ai lieviti .


      Altre proprietà:

      1.  basso contenuto di grassi e di sodio
      2. privo di zucchero e glutine
      3. contiene ferro ed amminoacidi essenziali per il buon funzionamento del nostro organismo.

      Dove si può usare ?

      Possiamo dire su moltissimi alimenti, in primis su tutti i cereali, se piatto asciutto come pasta, riso, orzo,farro,avena, per citarne alcuni, si può aggiungere al posto del grana grattugiato, una bella spolverata  e via.
      Nelle minestre, qualsiasi tipo di zuppa messo a fine cottura, che per addensare.
      Nei legumi, dai ceci hai fagioli, a qualsiasi leguminosa, in abbinamento con verdure cotte e crude,  ideale per le insalatone.

      Per i vegani amanti del tofu e del seitan abbinato a delle verdure saltate come carote e zucchine da un tocco di aroma speciale.

      Nelle crocifere ricche di calcio e antiossidanti il lievito in scaglie contribuisce ad un assorbimento maggiore dei suoi minerali.
      Alimentazione e lievito di birra.


      Questo alimento ha un gusto particolare tutto suo, assomiglia vagamente al grana, essendo un alimento secco si apprezzano le sue qualità con cibi umidi e mischiato con un pò di olio extravergine diventa molto molto gradevole.

      Inoltre il lievito di birra è ricco di proteine, di amminoacidi essenziali, minerali, tra cui potassio, calcio, fosforo, zinco, ferro, cromo, quest'ultimo, grande amico dei diabetici, regola e controlla gli zuccheri, nel sangue.

      E che dire delle persone anziane sopratutto i maschietti, dove la carenza di zinco può avere delle conseguenze sul buon funzionamento della prostata?

      E'risaputo da tempo che il lievito di birra  grazie alle sue proprietà contribuisce al rafforzamento dei capelli e unghie e aiuta ad avere una pelle luminosa.

      Ci sarebbe ancora molto da scrivere sulle infinite qualità di questo prodotto, ma penso che queste siano sufficienti per incominciare ad apprezzare questo alimento ed integrarlo nella alimentazione  quotidiana.


      Ciao un saluto da Enrico e al prossimo post...


      Entra nel sito iscriviti  e potrai ricevere direttamente da questi esperti tutte le novità sul benessere.
      
      Enrico viel 
      Phone: 3284268547.

       
      P.S  Con questo post non si intende far utilizzare le nozioni contenute in questo articolo per scopi diagnostici o prescrittivi.
      questo post è scritto per far conoscere un "nuovo"concetto semplice ed innovativo di benessere.
      Per qualsiasi trattamento o diagnosi di malattia, rivolgetevi ad un medico competente.